>> L'OASI SI PRESENTA >>  LISTA DEGLI ANIMALI DELL'OASI >> TALPA EUROPAEA

Talpa europaea Linnaeus, 1758
Talpa europaea

SISTEMATICA E TASSONOMIA
Phylum: Chordata
Classe: Mammalia
Ordine: Soricomorpha
Famiglia: Talpidae

CARATTERISTICHE
Vive quasi permanentemente sotto terra eccettuato il periodo di dispersione dei giovani e ogni individuo vive in un proprio sistema di tunnel. Il terreno rimosso dagli scavi viene spinto fuori e va a formare piccoli cumuli sul terreno esterno. Predilige terreni umidi, grassi, porosi e quindi si può rinvenire in tutti gli ambienti caratterizzati da questo tipo di suolo, sia di prato che di bosco. E’ attiva per l’intero anno sia di giorno che di notte.
Si nutre di lombrichi, larve di Insetti, Miriapodi e altri Artropodi, Molluschi e piccoli Vertebrati
Il periodo degli accoppiamenti è compreso tra la fine dell’inverno e la primavera. Nascono da 2 a 7 piccoli che rimangono nella tana per circa 3 settimane.

COROLOGIA E DISTRIBUZIONE GENERALE
Specie euroasiatica. In Europa è presente in tutte le zone temperate inclusa la Gran Bretagna. Verso est l’areale si estende fino attraverso la Russia. In Italia è presente nelle regioni settentrionali e centrali fino al Lazio. Pur essendo una specie diffusa sul territorio è piuttosto rara e le conoscenze sulla sua distribuzione sono scarse e frammentarie a causa anche della difficoltà di rilevamento della specie.

DISTRIBUZIONE E HABITAT IN EMILIA-ROMAGNA
Segnalazioni anche recenti riguardano tutte le provincie della Regione, ma sono molto scase per le provincie occidentali. La distribuzione della specie risulta comunque frammentaria e limitata alle aree agricole eterogenee e ai boschi di pianura e collina.
Prati, giardini, coltivi, pascoli e boschi, purché caratterizzati da terreni umidi, grassi e porosi.

STATO DI CONSERVAZIONE DELLE POPOLAZIONI REGIONALI
Valutazione IUCN regionale: VU A2c
Consistenza della popolazione regionale: Sono assenti dati quantitativi di consistenza della popolazione, valutabile come scarsa in base al numero delle segnalazioni
Valore conservazionistico delle popolazioni regionali: Alto valore conservazionistico regionale. La popolazione dell'Emilia Romagna rappresenta una buona percentuale della popolazione nazionale.
Le popolazioni della specie appaiono in diminuzione e frammentate, in funzione della progressiva urbanizzazione delle aree di pianura e collinari.

PRINCIPALI FATTORI DI MINACCIA
preatiche di agricoltura intensiva e relativa perdita delle formazioni lineari e dei mosaici ambientali nelle aree agricole; perdite di habitat per antropizzazione delle aree di pianura e collinari; inquinamento da pesticidi;

MISURE DI TUTELA E CONSERVAZIONE
Mantenimento e incremento delle formazioni lineari e, in generale, della eterogeneità ambientale in ambiti rurali. Controllo dell'uso di pesticidi.

SEGNALAZIONI NELL'OASI
DATA STAZIONE RILEVATORE NOTE
28/05/2008 Prati incolti in libera evoluzione lungo sentiero Andrea Serra (Ecosistema) 1 individuo morto

Webmaster: Ecosistema scrl
Consulenze e Servizi per la conservazione della Natura e lo sviluppo ecosostenibile - Copyright © 2006-2013 Ecosistema scrl