>> L'OASI SI PRESENTA >>  LISTA DELLE PIANTE DELL'OASI >> CEPHALARIA TRANSSYLVANICA

Cephalaria transsylvanica (L.) Roem. & Schult.
Vedovina maggiore

SISTEMATICA E TASSONOMIA
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida (Asteridae)
Ordine: Dipsacales
Famiglia: Dipsacaceae

CARATTERISTICHE
Pianta erbacea annua alta 3-8 dm. Fusti eretti, ramosi spesso dalla bae, ispidi sorattutto in basso.
Foglie basali più o meno oblanceolate-spatotlate, le cauline lirate, pennatosette o talora intere.
Capolini emisferici: squame e pagiette lanceolate con apice acuto, portante un breve mucrone; corolla bianco-giallastra, con lobi esterni più allungati; nei fiori inferiori più o meno raggiante.
Il frutto è una cipsela lunga 5-6 mm, con involucretto ad 8 denti e calice dentellato a forma di coppa.
T scap - Terofite scapose.
Antesi: luglio-ottobre

COROLOGIA E DISTRIBUZIONE GENERALE
Pontica - Areale con centro attorno al Mar Nero (clima continentale steppico con inverni freddi, estati calde e precipitazioni sempre molto scarse).
Distribuzione in Italia: Segnalata in quasi tutta la penisola e in Sicilia. Assente in Valle d'Aosta, Trentino-Alto Adige e Sardegna.

DISTRIBUZIONE E HABITAT IN EMILIA-ROMAGNA
Cresce in incolti e campi a riposo, in ambienti piuttosto aridi, al di sotto della fascia montana inferiore.

SEGNALAZIONI NELL'OASI
DATA STAZIONE RILEVATORE NOTE
09/04/2017 Prato incolto davanti a Casa Natura (dal bombolone) Sirotti Maurizio Visita guidata flora spontanea
23/08/2014 Prati incolti in libera evoluzione lungo sentiero Sirotti Maurizio
09/06/2013 Prati incolti in libera evoluzione lungo sentiero Sirotti Maurizio Visita addestramemento flora spontanea

Webmaster: Ecosistema scrl
Consulenze e Servizi per la conservazione della Natura e lo sviluppo ecosostenibile - Copyright © 2006-2013 Ecosistema scrl